Condividi su facebook Condividi su Google Plus Condividi su twitter Feed RSS Eventi

Il tempo di Mood

Iniziative ed eventi

Archivio news

L'ora di pietra di Margherita Oggero con Rosa Mogliasso
27-28 Aprile 2011
L'ora di pietra di Margherita Oggero con Rosa Mogliasso

Mercoledì 27 aprile MOOD è lieta di ospitare la scrittrice Margherita Oggero e il suo nuovissimo romanzo L'ora di pietra (Mondadori). La Oggero sarà accompagnata dalla scrittrice torinese Rosa Mogliasso.

L'ora di pietra è la storia di Irma vissuta sino a tredici anni in un paese del profondo Sud dove la legge è quella dettata dal boss locale e le donne sono diritto degli uomini. Testimone, non vista, di un terribile delitto, Imma cresce cercando di dominare la propria indole selvatica e indipendente. In seguito a un suo gesto di coraggiosa ribellione, la famiglia decide di mandarla al Nord nascondendola a casa di una zia sconosciuta. Imma si trova allora a fare i conti con la ragazza che non si era accorta di essere, con la donna che vuole diventare... Nelle lunghe ore solitarie tra le mura dell’appartamento della “zia scaduta”, dietro la finestra, unico contatto col mondo, aspetta la magica ora di
pietra, in cui tutto sembra fermarsi e la verità delle cose si rivela nel silenzio.
Ma la vita vera non si ferma ed è solo violando la sua prigione che Imma conoscerà il giovane venditore di libri usati e la più meravigliosa delle evasioni: seguendo con trepidazione le vicende di Anna Frank, quelle di Michele Amitrano – il protagonista di Io non ho paura – o di Oliver Twist, Imma troverà ancora una volta il coraggio per un gesto di libertà.

Elena Varvello e La luca perfetta del giorno (Fandango)
15-16 Aprile 2011
Elena Varvello e La luca perfetta del giorno (Fandango)

Venerdì 15 aprile, alle ore 18.45, MOOD è lieta di ospitare la scrittrice torinese Elena Varvello con il suo primo romanzo (dopo una raccolta di racconti - L'economia delle cose - che le valse il Bagutta opera prima) La luce perfetta del giorno, ed. Fandango

Insieme all'autrice ci sarà Alessandra Montrucchio.

Quando Matilde Luisa Nisi arriva a Croci, circondato da boschi e campi di granturco, non c'è niente di quel posto che le piaccia davvero, neppure il nome. Matilde è giovane e non può ancora sapere cosa l'aspetta, eppure è proprio a Croci, in questo angolo di mondo, durante interminabili inverni ed estati brevi e caldissime, che scoprirà d'essere capace di tradire e, nello stesso tempo, amare con rinnovato vigore il proprio marito. E qui che crescerà i suoi due figli, Monica e Andrea, entrambi fragili e tormentati, e stringerà amicizia con Clara, una donna che, diversamente da lei, crede nel potere della fede, certa che niente la farà vacillare. Nell'arco di più di trent'anni, i loro destini si compiranno, fra drammi quotidiani e tragedie, scomparse e ritorni, presagi e visioni. Nel cuore di questo mosaico, Matilde, una donna forte e imponente, ironica e appassionata, in grado di guardare in faccia ciò che la vita ha in serbo per lei. "La luce perfetta del giorno" indaga, con uno sguardo pieno di compassione, la meravigliosa e struggente complessità delle vite ordinarie, tra rimpianto e attesa, peccato e redenzione. Una preghiera umanissima, un'invocazione che lascia intravedere, nel nitore dell'alba, la possibilità di un'imperscrutabile, misteriosa salvezza, la luce perfetta del giorno su cui Matilde, Monica, Clara e tutti i protagonisti di questa storia possono contare davvero.

Sarò Regina. La vita di Kate Middleton come me l'ha raccontata lei!
12-13 Aprile 2011
Sarò Regina. La vita di Kate Middleton come me l'ha raccontata lei!

Martedì 12 aprile, alle ore 18.30, MOOD è lieta di ospitare la giornalista e scrittrice Federica Brunini per la presentazione, insieme a Francesca Martinengo, del suo ultimo libro: Sarò Regina. La vita di Kate Middleton come me l'ha raccontata lei! (ed. Sonzogno)

La love-story del secolo nelle cronache di una giornalista. Di vero c’è tutto: articoli, testimonianze, ricerche. Di fi ction, soltanto una cosa: la voce di Kate. Intrigante come una confidenza. Divertente come il gossip.

Il 29 aprile 2011 è una data epocale per la Corona britannica e la cronaca rosa internazionale: nasce Lady Catherine, prima principessa borghese nella storia del Regno Unito e consorte del futuro re William V d'Inghilterra. Dalla sua prima apparizione pubblica al fianco del figlio di Charles e Lady D, sono trascorsi sette anni, ma è tutta la vita che Kate aspetta questo momento. Da quando, quel 29 luglio 1981, sua madre restò incollata alla tv per il matrimonio mediatico più seguito nella storia della televisione, quello tra Charles d'Inghilterra e Diana Spencer. Nel pancione di Carol, il cuoricino di Kate batte più forte. Biografia, gossip, testimonianze e un pizzico di fantasia, "Sarò Regina" racconta la storia di Kate Middleton, dall'infanzia in campagna fino all'università dove conosce il principe: l'incontro, la convivenza, le gioie e i dolori di un amore regale. Infine, l'anello. Il sogno di bambina che diventa realtà. Perché tutte le donne, una volta nella vita, hanno sognato di sposare il principe azzurro.

Federica Brunini giornalista e fotografa giramondo ha scritto di viaggi e costume per le principali testate italiane. Per il settimanale «Diva e Donna» ha monitorato le vicende dei reali d'Inghilterra, finendo per appassionarsi. In particolare, ha seguito giorno per giorno la Kateide, la storia di Kate Middleton, futura regina borghese del Regno Unito. Globe-trotter instancabile, ha pubblicato Il manuale della viaggiatrice e Il piccolo libro verde del viaggio. Il suo sito è www.federicabrunini.com.

Anatomia di una rivolta. Andreas Baader, Ulrike Meinhof, Gudrun Ensslin. Un racconto a più voci
06 Aprile 2011 ore 16:00-17:00
Anatomia di una rivolta. Andreas Baader, Ulrike Meinhof, Gudrun Ensslin. Un racconto a più voci

Mercoledì 6 aprile, alle ore 18.00, MOOD è lieta di ospitare Agnese Grieco e il suo saggio "Anatomia di una rivolta. Andreas Baader, Ulrike Meinhof, Gudrun Ensslin. Un racconto a più voci" (Il Saggiatore).

Partecipano all'evento l'autrice e Miguel Gotor, insegnante di storia moderna all'università di Torino e saggista.

Anni settanta. Un manipolo di uomini e donne fa tremare la Repubblica federale tedesca. È la Rote Armee Fraktion. L'organizzazione terroristica d'ispirazione marxista-leninista che dà il via alla "guerra dei sei contro sei milioni", come la definirà Heinrich Boll. Andreas Baader, Gudrun Ensslin, Ulrike Meinhof, Jan-Cari Raspe, Holger Meins e Horst Mah-ler contro tutta la Germania. Il dramma inizia tra Berlino e Francoforte sul Meno. Si chiude a Stoccarda, con l'imponente ultimo atto messo in scena a Stammheim, il carcere di massima sicurezza in cui si svolge il processo più lungo e costoso della Repubblica federale tedesca. E dove la notte tra il 17 e 18 ottobre 1977 i quattro fondatori della Raf furono trovati morti nelle loro celle. Nel ricostruire la vicenda esemplare della banda Baader-Meinhof, sullo sfondo delle svolte e avanguardie culturali, degli attentati e delle tensioni di quegli anni, Agnese Grieco indaga l'origine e il significato dell'idea di una rivoluzione radicale che, insieme alla Germania, investì tutta l'Europa. Immergendosi nell'intimità dei suoi protagonisti attraverso scritti privati e immagini dell'epoca, analizza i valori libertari originari e la loro drammatica trasformazione in impulsi distruttivi e autodistruttivi, che condurranno i militanti della lotta armata alla teorizzazione del "corpo come arma".

Agnese Grieco è nata a Milano dove si è laureata in Filosofia e ha conseguito il dottorato di ricerca  presso  la Freie Universität di Berlino, città in cui vive dal 1996. Da anni lavora come drammaturga, scrittrice e regista teatrale tra Italia e Germania. Nel suo percorso artistico ha affrontato soprattutto la tragedia greca e la drammaturgia contemporanea, collaborando, ad esempio, con Teatridhitalia, la Volksbühne di Berlino,  il Theater Die Rampe a  Stoccarda. Per Il Saggiatore ha pubblicato Wittgenstein (1998), Per amore (2005) e Anatomia di una rivolta (2010).

 

Torino vista da Samuele Mollo
01-15 Aprile 2011
Torino vista da Samuele Mollo

MOOD è lieta di ospitare il percorso fotografico del torinese Samuele Mollo dal 1 al 15 aprile. Tema portante: TORINO.

Samuele Mollo, fotografo torinese,  presenta alcuni scatti ad immortalare la bellezza di quella che è stata nell'ottocento prima capitale d'Italia. Con sguardo attento e partecipe propone, anche secondo l'amico Luigi Spina, scatti capaci di esprimere il suo amore per l'arte che immortala l'attimo e l'ammirazione per la città che abita. Immagini che, oltre ad esprimerci attimi di affetto per Torino, sono ricche di una tecnica ineccepibile e danno colore alle situazioni che ha scelto come artista e come cittadino.

 

 

^ Torna in cima