Condividi su facebook Condividi su Google Plus Condividi su twitter Feed RSS Eventi

Il tempo di Mood

Iniziative ed eventi

Archivio news

Tutta colpa dell'innocenza di Fulvio Fiori. Storie di cuore che aprono la mente.
21 Maggio 2010 ore 16:30-19:00
Tutta colpa dell'innocenza di Fulvio Fiori. Storie di cuore che aprono la mente.

Venerdì 21 maggio, alle ore 18.30, MOOD Libri & Caffè è lieta di presentare l'ultimo libro di Fulvio Fiori, raccolta di racconti edita da Tranchida dal titolo "Tutta colpa dell'innocenza". 

Fulvio Fiori è scrittore, attore, regista e la presentazione del suo nuovo libro è come di consueto un incontro totalmente spettacolare.

Tutta colpa dell’innocenza è un’originale raccolta di racconti, in cui l’autore toglie la maschera all’amore, per scoprire il viso dietro il volto, gli occhi sotto lo sguardo, l’innamorato accanto all’amante, il movimento fuori dal gesto, il verbo sopra la parola... alla ricerca della nostra umanità più ricca e autentica, libera e creativa, nascosta in ogni essere umano che ama. E che spesso esprime invece in modelli conosciuti, rassicuranti, imprigionanti.

Fiori racconta così l’amore-ruolo, l’amorebisogno, l’amore-modello sociale, l’amoredipendenza, l’amore-ipocrisia, l’amore-utilità, l’amore-sicurezza, l’amore-abitudine… rivelandoci con la consueta ironia, profondità e squisita leggerezza, gli illimitati confini che poniamo alla forza vitale più grande che abbiamo.

Ma l’amore-amore invece dov’è? Quell’atto creativo quotidiano, libero e infinito, che trascende i ruoli e i compiti, i modelli e gli scopi… quell’energia incontenibile che porta libertà e felicità dov’è? Lo scopriremo parlandone e leggendo.

MOOD meets HERTZ BRIGADE Records!
19 Maggio 2010 ore 17:00-19:00
MOOD meets HERTZ BRIGADE Records!

Nasce HERTZ BRIGADE RECORDS. Un nuovo inizio per la musica in distribuzione esclusiva, a Torino, nelle tre sedi di MOOD Libri & Caffè.

HERTZ BRIGADE è convinta che oggi chi si propone di produrre musica debba tornare ad investire sui giovani. Con coraggio. Ecco perché hanno deciso di sondare l’underground musicale italiano e ed europeo alla ricerca di talenti. I primi prodotti sono il frutto di anni passati nei club torinesi ad ascoltare centinaia di gruppi. Il distillato di tale ricerca si sintetizza in tre nomi: NYMPHEA MATE, BAROQUE e MED IN ITALI; rispettivamente numeri 1, 2 e 3 del catalogo HERTZ BRIGADE RECORDS. Ad essi vanno aggiunti i funambolici prog folkers ABNOBA, sorta di “numero 0” del catalogo HERTZ BRIGADE RECORDS.

L’operazione MOOD MEETS MUSIC verrà presentata ai giornalisti ed al pubblico mercoledì 19 maggio al MOOD di via Po 35/b con uno showcase delle band HERTZ BRIGADE RECORDS.

A partire dalle 19.00 gli staff HERTZ BRIGADE RECORDS e MOOD presenteranno l’operazione e successivamente Nymphea Mate, Med in Itali e Baroque si esibiranno in brevi showcase acustici. Seguirà aperitivo.

Breve storia del Jazz di Guido Michelone e musica!
18 Maggio 2010 ore 16:30-19:00
Breve storia del Jazz di Guido Michelone e musica!

Martedì 18 maggio, alle ore 18.30, MOOD Libri & Caffè presenta, presso la sede di via Po, 35/b, l'ultima fatica saggistica del prolifico docente di musica jazz Guido Michelone, uno che nella vita si occupa al 99,9% di musica. Moderano l'americanista Daniela Fargione e suona Furio di Castri, jazzista.
Un volume (adatto sia al neofita che al vero appassionato) che riassume le sue riflessioni intorno al pianeta jazz elaborate nel corso di svariati anni d'attività, qui esposte in forma di guida pratica. Un vero e proprio manualaccio, o jazz-baedeker secondo la definizione fornita dallo stesso Michelone.

 

MODOTTI, la graphic novel di Angel de la Calle!
13 Maggio 2010 ore 16:30-19:00
MODOTTI, la graphic novel di Angel de la Calle!

Giovedì 13 maggio, in occasione del Salone del Libro 2010, MOOD Libri & Caffè ospita Angel de la Calle, celebre fumettista asturiano nato nel 1958 a Molinillo de la Sierra, autore de la graphic novel in due volumi su TINA MODOTTI, icona eroica degli anni '40, fotografa e attrice italiana.

La torinese 001 Edizioni ne ha pubblicati due volumi [Modotti, una donna del Ventesimo Secolo - Modotti, una protagonista del secolo breve] al fine di celebrare una donna che consacrò la vita all'arte e alla rivoluzione.

La decade degli anni Venti del secolo scorso riunì e diede impulso a buona parte della creatività artistica, politica e sociale che caratterizzò il resto del secolo. In quegli anni, a Città del Messico si incontrano alcuni dei personaggi che daranno luce, immagini, opere e passioni al mondo intero. Diego Rivera, Mayakowski, Bernard Traven, Edward Weston, John Dos Passos, Augusto Cesar Sandino, Alexandra Kollontai, Frida Kahlo… e Tina Modotti, l’emigrante italiana di San Francisco, la fotografa, la stella di Hollywood, del cinema muto, la modella di fotografi e pittori. L’amante di Weston, il padre della fotografia americana; del muralista Xavier Guerrero; di Julio Antonio Mella, fondatore del partito comunista di Cuba; del comandante Carlos del V reggimento della guerra civile spagnola. Modotti, la militante comunista, la Mata Hari del Comintern, la combattente delle Brigate Internazionali in Spagna, l’amica di Pablo Neruda, Antonio Machado, Robert Capa e Hemingway. Una vita di avventura e sacrificio, di sangue e di romanticismo, di intrigo e morte. Tutto questo è Modotti, una delle graphic novel più emozionanti degli ultimi anni. Tina, una donna del ventesimo secolo, una figura quasi dimenticata che viene finalmente riscoperta.

La forma incerta dei sogni di Leonora Sartori con Alessandra Montrucchio
07 Maggio 2010 ore 16:30-19:00
La forma incerta dei sogni di Leonora Sartori con Alessandra Montrucchio

MOOD Libri & Caffè presenta "La forma incerta dei sogni" (Piemme), romanzo d'esordio della giornalista e sceneggiatrice milanese Leonora Sartori.

E' la storia di Leo che ha sette anni e tanti piccoli desideri: leggere Topolino, ascoltare la canzone de La storia infinita e avere dei genitori come quelli dei suoi compagni di classe, che sgridano, danno castighi, guardano la partita o spettegolano al telefono con le amiche. Ma la sua famiglia è diversa: la domenica si scende tutti in piazza a manifestare contro la guerra, qualche volta si rimane dai nonni perché papà e mamma sono in giro per l'Italia con una mostra itinerante sui prigionieri politici; e poi ci sono quei maledetti adesivi che ritraggono sei uomini di spalle e che lei ritrova appiccicati ovunque, anche in camera sua. Quelle sagome ossessioneranno la sua infanzia, fino a quando, a vent'anni, Leo deciderà di capire chi erano veramente quelle persone, i sei di Sharpeville, e volerà in Sudafrica. Qui avrà la possibilità di conoscerli di persona: cinque uomini e una donna, arrestati dopo aver partecipato a una manifestazione in cui era stato ucciso un console. Grazie a quell'incontro, Leo farà una grande scoperta: gli eroi raccontati da suo padre non esistono, ci sono solo persone che fanno delle scelte e che sanno essere coraggiose, persone che, se potessero tornare indietro, forse quel giorno sarebbero rimaste a casa.
Non ci saranno verità universali con cui tornare dai suoi genitori, solo una storia dolorosa di soprusi e di violenze nel Sudafrica dell'apartheid, una storia come tante, in cui la vita di qualcuno viene distrutta senza motivo, una storia di speranza e di lotta contro l'ingiustizia che racconta come si resta vivi e come si diventa grandi...

Presenta e modera l'incontro Alessandra Montrucchio, autrice culto torinese ora in libreria con la sua ultima fatica "E poi la sete" edito da Marsilio.

 

 

^ Torna in cima